A sette settimane l’ecografia non rileva il battito cardiaco dell’embrione

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 04/07/2023 Aggiornato il 04/07/2023

Prima di pensare al peggio, si può attendere di ripetere l'ecografia in ottava settimana quando, se la gravidanza è in evoluzione, il cuoricino che batte deve essere rilevato.

Una domanda di: Sofia
Buon pomeriggio, ieri ho fatto la mia prima visita ostetrica, sono a 7 settimane si vedevano camera gestazionale, sacco vitellino ed embrione ma nessun battito.
Gli esami però fatti un giorno prima sono perfetti secondo lei devo aspettare o posso iniziare la terapia di espulsione o eventualmente fare un altra eco?

Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Sofia,
tra l’attesa di una settimana e un ricontrollo ecografico non vi è alcun pericolo, mentre dare per definitiva la diagnosi di aborto lascia un margine di imprecisione: tenga presente che il concepimento potrebbe essere stato molto tardivo rispetto alla data presunta (e questo giustificherebbe quanto rilevato o, meglio, non rilevato dall’ecografia).
Quindi tranquillità e attesa del controllo a 8 settimane: solo se anche allora non si evidenziasse l’attività cardiaca del concepito, potremo essere certi che la gravidanza non può evolvere.
Incoraggio sempre le pazienti ad eseguire un piccolo intervento di svuotamento uterino per un’analisi citogenetica del tessuto abortivo per diagnosticare la causa della perdita gestazionale, si tratta comunque di una decisione da discutere e considerare con i suoi curanti. Mi tenga aggiornato, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Genitori RH+: è possibile che abbiano un figlio RH-?

28/09/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non c'è nulla di strano nell'eventualità in cui nasca un bambino con fattore RH negativo da genitori RH positivo. Accade quando mamma e papà sono portatori (senza saperlo) dell'allele negativo.  »

Negativa al rubeo test: che fare in vista di una gravidanza?

27/09/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Prima di avviare una gravidanza se non si è immunizzate nei confronti della rosolia è opportuno vaccinarsi. Dopo la vaccinazione per "cercare un bambino" è bene attendere due mesi.   »

Ipercheratosi emersa dal pap test

11/09/2023 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

L'ipercheratosi è l'aumento della componente cheratinica della parete cellulare. Se viene evidenziata dal pap test richiede di ripetere l'indagine dopo sei mesi.  »

Fai la tua domanda agli specialisti