Acufene comparso all’improvviso: qual è la causa?

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 14/07/2023 Aggiornato il 14/07/2023

L'acufene è un sintomo che può avere numerosissime origini, tra cui la sordità con componente vascolare.

Una domanda di: Valter
Buongiorno, ho 56 anni e sono di Torino. Da circa un mese ho un acufene fisso nell’orecchio sinistro giorno e notte e flautante a destra. È venuto fuori all’improvviso senza alcun motivo non ho mai avuto problemi alle orecchie anche se era da mesi che andavano e venivano gli acufeni ma non ci ho mai fatto caso e mi provocano una forte pressione dentro alle orecchie. Mi danno fastidio tutti i rumori, ho la sensazione di orecchio pieno e netto calo dell’udito. Ho fatto degli esami che è venuto fuori che c’è un’ipoacusia parentale e neurosensoriale bilaterale e che le orecchie hanno un’intensa opacità timpanica. Io soffro da cinque anni di vascolopatia cerebrale e ho un aneurisma cerebrale di 3 mm che curo col Nimotop. Quale potrebbe essere quindi la causa dell’acufene? Preciso che questo acufene è venuto in seguito da una fortissima sinusite con forti starnuti che avevo avuto 2 mesi fa e non mi è più andato via. Le cure fatte con Igroton e Deltacortene non hanno funzionato: da cosa può essere provocato dunque questo acufene? Sarebbe necessaria una T o una RMN all’orecchio per vedere se c’è veramente un idrope o le cause sono altre e servirebbe una RMN all’encefalo? Grazie.
Aldo Messina
Aldo Messina

Buongiorno gentile Valter.
L’acufene è un sintomo non una malattia. Le cause possono essere le più svariate e l’anamnesi che lei mi allega è indicativa per alcuni aspetti, il che però non vuol dire che la causa sia necessariamente tra quelle da lei indicate. Sembra sussistere una sordità con componente anche vascolare che già di per sé giustificherebbe il sintomo.
Non descrive la sede dell’aneurisma. Infine lo starnuto potrebbe avere una sua rilevanza. Certamente in quest’ottica è stato eseguito esame impedenzometrico del quale non esibisce i risultati.
Posso pertanto darle una prima risposta in attesa di dati più esaurienti che ovviamente andranno confrontati con il suo specialista di fiducia. Restiamo in vigile attesa.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti