AHM e corpo luteo: quale relazione?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 11/12/2019 Aggiornato il 11/12/2019

Non c'è alcuna correlazione tra ormone anti-mulleriano e corpo luteo. Il primo esprime la riserva di follicoli ovarici, il secondo deriva dal follicolo che ha liberato l'ovocita.

Una domanda di: Laura
Cortesemente vorrei sapere quale correlazione c’è tra corpo luteo e ormone AHM? E poi se il corpo luteo c’è comunque, anche se non si
ovula, grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, provo a riassumere alcuni dati rilevanti tratti dalla letteratura scientifica per documentare meglio la mia risposta.
L’ormone anti-mulleriano (AMH è l’acronimo in inglese) è prodotto dalle cellule della granulosa dei follicoli ovarici in via di sviluppo.
Nella donna, i livelli di AMH sono indosabili in menopausa e dopo asportazione delle ovaie, e quasi indosabili alla nascita.
Crescono dopo la pubertà, quindi si stabilizzano in età adulta, poi iniziano a decrescere in funzione della riduzione della riserva ovarica, di cui rappresenta pertanto un marcatore affidabile.
Comunque, anche se è considerato un parametro valido per stimare la riserva ovarica in termini quantitativi, non è in grado di predire la qualità degli ovociti stessi.
Questo presupposto implica che non ci si possa basare sull’AMH per stimare la fertilità femminile nella popolazione generale.
I campi in cui può avere senso l’impiego di questo ormone sono per ora limitati alle categorie seguenti: donne a rischio di insufficienza ovarica prematura (magari per anamnesi familiare di menopausa precoce o perché affette da malattie autoimmuni), donne affette da policistosi ovarica, donne sottoposte a procedure di procreazione assistita (per guidare la scelta delle tecniche, i protocolli di stimolazione ovarica e il dosaggio delle gonadotropine), pazienti oncologiche che abbiano ricevuto farmaci tossici per le gonadi o abbiano subito interventi chirurgici alle ovaie.
Nella popolazione normale, avevano la stessa probabilità di concepimento spontaneo sia le donne con AMH normale che quelle con valori più bassi del dovuto.
A questo punto vengo alle sue due domande.
1) non c’è correlazione diretta tra AMH e corpo luteo dal momento che l’AMH valuta il pool dei follicoli residui nelle ovaie prima che arrivino a maturazione
2) no, il corpo luteo è la struttura che si forma nell’ovaio a seguito dello scoppio del follicolo dominante (ossia dell’ovulazione) quindi se non si ha la prima non può esserci nemmeno il secondo.
A disposizione se desidera per ulteriori chiarimenti, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti