Aiuto: ho assunto EllaOne e sto allattando!

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 25/06/2021 Aggiornato il 25/06/2021

Nei sette giorni che seguono l'assunzione del contraccettivo di emergenza l'allattamento deve essere sospeso.

Una domanda di: Renata
Ho assunto, per consiglio della farmacista, Ellaone 30 mg il giorno dopo aver avuto il rapporto completo. Ho informato la farmacista del fatto che sto ancora allattando ancora regolarmente e lei mi offerto questa pillola senza informarmi del fatto che non avrei potuto allattare per i successivi 7 giorni. Dato che mio figlio si alimenta solo di latte materno, posso comunque continuare ad allattare? Quali rischi corre mio figlio?
Sono disperata.
La ringrazio.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
secondo quanto riportato nel sito dell’AIFA (Agenzia italiana del farmaco) nei sette giorni successivi all’assunzione di EllaOne si raccomanda di tirare il latte per stimolarne e conservarne la produzione, ma di gettarlo via. Nella settimana dopo l’impiego di questo medicinale potrebbero, infatti, esserci effetti indesiderati sul bambino, anche se non si sa quali. Il rischio è, comunque, opportuno non correrlo. Le consiglio quindi di sostituire il suo latte con biberon di latte artificiale per una settimana. Abbia cura allo stesso tempo di tirare il latte (e poi buttarlo) perché diversamete la produzione potrebbe cessare. Le consiglio anche di non assumere nulla in allattamento PRIMA di avere letto le controindicazioni, perché DOPO può essere appunto troppo tardi. Le ricordo che EllaOne è un farmaco venduto senza obbligo di ricetta quindi sta alla donna che lo acquista informarsi delle sue caratteristiche sul foglio di accompagnamento. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

Fai la tua domanda agli specialisti