Allattamento: si possono prendere integratori per dimagrire?

Dottoressa Chiara Boscaro A cura di Dottoressa Chiara Boscaro Pubblicato il 06/11/2023 Aggiornato il 06/11/2023

L'allattamento di per sé è una condizione che favorisce il recupero del peso ideale. Se associato a un'alimentazione sana e a camminate quotidiane è possibile raggiungere velocemente il traguardo desiderato. Per quanto riguarda gli integratori per dimagrire, meglio evitare.

Una domanda di: Helena
Mia figlia ha 3 mesi sono in allattamento esclusivo, c’è qualche contro indicazione nell’assumere altri integratori (oltre a quello materno) in allattamento? Da assumere per favorire la perdita di peso. Grazie mille.
Chiara Boscaro
Chiara Boscaro

Gentilissima Signora, sono molto lieta di leggere che Lei sta allattando Sua figlia in modo esclusivo, questo comporta numerosi benefici per Lei e per la Sua bambina. L’allattamento al seno di per sé comporta già un dispendio energetico fino a 500 kcal al giorno. Di solito non consiglio nessun integratore in allattamento, considerando che tutto ciò che assume per via orale può ritrovarsi nel latte materno. La corretta alimentazione e un aumento dell’attività motoria permettono un miglioramento del benessere e un riequilibrio del peso corporeo. Per quanto riguarda l’alimentazione, elimini drasticamente i dolciumi, consumi porzioni contenute di pasta, riso e cereali, meglio se integrali perché favoriscono il senso di sazietà. Le proteine non devono mancare ma cerchi di alternare la carne con le uova, il pesce e i legumi decorticati (i migliori in allattamento).  Per quanto riguarda i formaggi cerchi di consumarli solo occasionalmente, mentre come latticino la ricotta può essere assunta con maggiore frequenza. Sì alle verdure anche in abbondanza, la frutta invece, se si desidera perdere peso, andrebbe consumata con parsimonia, massimo tre porzioni al giorno. Anche il pane va introdotto con moderazione, possibilmente integrale. La colazione sarebbe preferibile salata: l’ideale può essere una frittata di soli albumi accompagnata da un paio di fette di pane integrale tostato, tè deteinato o caffè decaffeinato. In alternativa, può andare bene pane tostato (sempre integrale) con bresaola o ricotta.  Come spezza-fame può assumere circa 20 g di frutta secca (noci, mandorle, nocciole) al giorno.  Per quanto riguarda l’attività fisica, va benissimo uscire all’aperto a camminare, portando anche la sua piccolina che non può che trarre giovamento dalle passeggiate. Naturalmente bisogna tenersi lontani dalle strade troppo trafficate, per evitare di respirare aria inquinata. Si dia comunque tempo: vedrà che con il passare delle settimane piano piano dimagrirà, anche perché l’allattamento è di grande aiuto per questo. Mi faccia sapere. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti