All’inizio dello svezzamento si può usare la carne fresca?

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/05/2018 Aggiornato il 17/05/2018

La carne fresca, frullata oppure omogeneizzata può essere inserita nelle pappe. In piccole quantità.

Una domanda di: Francesca
Ho una bimba di 5 e mezzo che ho già svezzato da circa un mese. Ora prende liofilizzato di carne bianca. La mia domanda è posso introdurre carne fresca ovviamente passata invece del liofilizzato?
Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
può usare carne bianca o rossa, 20 grammi circa, piuttosto meno che più (perché è bene non esagerare con le proteine). La carne dovrà essere ben omogeneizzata o frullata con molta cura. Quando propone la carne, non dia nello stesso pasto il formaggio. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Leo Venturelli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti