Amenorrea e test di gravidanza negativi: potrei essere incinta?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 20/05/2022 Aggiornato il 20/05/2022

I test di gravidanza forniscono risultati affidabili, quindi se sono negativi si deve ricercare altrove la ragione del mancato arrivo delle mestruazioni.

Una domanda di: Mari
Ho un dubbio che mi tartassa la testa da giorni. Io e il mio ragazzo pratichiamo il coito interrotto, sappiamo i rischi che prendiamo. Ho avuto l’ultimo mestruo il 15 aprile, mi sarebbero dovute arrivare l’11 ma a oggi nulla, sono a 9 giorni di ritardo. Preciso che faccio orari di lavoro al mattino presto fino a pranzo e poi da pranzo a sera tardi sfalsati di settimana in settimana. Ho un ipotiroidismo di Hashimoto e già lo scorso mese ho avuto un ritardo di 2 giorni ma questa volta il mio corpo si sta comportando diversamente. Ho avuto perdite abbondanti di muco cremoso denso fino al giorno del presunto mestruo. Dal giorno del presunto mestruo inoltre ho fitte al basso ventre e alla schiena come se dovessero venire le mestruazioni ma nulla, scomparse poi mercoledì al 7 giorno di ritardo. Da 2 giorni dopo la scomparsa delle fitte mi è iniziato a far male il seno, ma solo se lo tasto e col reggiseno, senza no. Sabato al terzo giorno di ritardo ho provveduto a eseguire un test di gravidanza, quelli precoci di nota marca, negativo. Al 7° giorno di ritardo ne ho eseguito un altro sempre precoce di nota marca. Ho deciso che se entro oggi non mi saranno arrivate eseguirò un ulteriore test e, se negativo, e non ariveranno lunedi mattina effettuerà il dosaggio delle beta. Ci tengo a precisare che una decina di giorni fa abbiamo avuto delle scosse di terremoto che mi hanno lasciato abbastanza frastornata tanto da avere sempre l’impressione che tutto tremi e ad avere capogiri. Può essere che l’ansia di questo evento abbia generato il tutto? Gli esami da eseguire ed eventualmente già il primo/ secondo test possono escludere la gravidanza? L’ultimo rapporto non protetto è stato l’otto maggio.

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile lettrice, il test di gravidanza che si effettua usando il kit fai-da-te è preciso e fornisce risultati affidabili, a patto ovviamente di seguire correttamente le istruzioni. Agisce cercando la presenza dell’ormone gonadotropina corionica umana, il beta-hCG, che si individua nelle urine quando inizia una gravidanza. Il test che ricerca nel sangue il beta-hCG è ancora più preciso, visto che esclude la possibilità che il test sulle urine non venga fatto nel modo giusto. Comunque entrambi cercano il beta-hCG. Posto tutto questo, credo si possa escludere che i test che lei ha eseguito sulle urine abbiano dato un risultato falsamente negativo: è quasi certo che lei possa escludere di essere incinta, tuttavia per togliersi ogni dubbio e stare tranquilla esegua, se ne sente la necessità, anche il dosaggio del beta-hCG nel sangue, tramite prelievo. Per quanto riguarda lo stress può sì essere responsabile di un’irregolarità mestruale, così come lo può essere l’ipotiroidismo da cui è interessata (e che spero tenga sotto controllo sotto la guida dell’endocrinologo). Tuttavia se le mestruazioni continuassero a tardare (e lei, come ipotizzo, non fosse incinta) le consiglio di effettuare una visita dal ginecologo (con ecografia) per capire la ragione dell’amenorrea (mancanza delle mestruazioni): anche una piccola cisti ovarica potrebbe essere coinvolta. Per finire, non mi ha detto nulla del suo peso corporeo ma questo è un dato importante: se fosse al di sopra di quello ideale avremmo un’altra spiegazione dell’irregolarità mestruale. Il sovrappeso, in fatti, influisce in modo negativo sull’attività ovarica e, quindi, sulla regolarità del ciclo. Per finire, è molto saggio quello che lei ha affermato ossia che siete consapevole dei rischi che vi assumete utilizzando un metodo contraccettivo realmente poco sicuro: evidentemente siete in grado di fronteggiare l’eventualità di una gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti