Anello contraccettivo e sanguinamento che non passa

A cura di Franca Fruzzetti Pubblicato il 22/02/2023 Aggiornato il 22/02/2023

C'è un accorgimento da seguire per arrestare le perdite di sangue dovute all'inserimento dell'anello contraccettivo, ma se non si rivela risolutivo va valutata l'opportunità di cambiare metodo.

Una domanda di: Omi
Buongiorno dottoressa, volevo chiederle un’informazione se è possibile. Ho inserito nuovaring il giorno 16 gennaio e l’ho rimosso il 6 febbraio poi ne ho inserito uno nuovo subito per non avere il ciclo (la ginecologa dell’ospedale mi ha consigliato di usarlo così tenerlo 21 giorni e sostituirlo subito senza pausa). Il problema è che dal 31 gennaio in poi fino ad ora continuo ad avere perdite marroni con coaguli a volte invece è sangue. Tutti i giorni ormai da un mese. Questi ultimi giorni ho anche mal di pancia. Non ho mai usato anticoncezionali questa è la prima volta e sono al secondo anello. Secondo lei è normale o devo cambiare metodo?
Franca Fruzzetti
Franca Fruzzetti

Gentile signora, quando si adotta un metodo contraccettivo continuativo come quello che sta seguendo lei possono comparire perdite che poi con il tempo tendono a diminuire e sparire. Le sue sono anche molto abbondanti. Non so perchè le sia stato consigliato un regime continuo. Per fermare tutto questo le consiglio di levare l’anello per 7 giorni e poi di reinserirne uno nuovo. Se continua il problema le consiglio di rivolgersi al suo ginecologo per decidere come proseguire e se cambiare prodotto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti