“Anello” rimesso in ritardo: l’effetto contraccettivo sussiste comunque?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 08/02/2021

L'efficacia dell'anello contraccettivo dovrebbe sussistere anche qualora venisse inserito con un ritardo di circa 24 ore.

Una domanda di: Alessia
Dovevo inserire l’anello il 28 gennaio (avevo ancora qualche perdita per le mestruazioni), per dimenticanza l’ho inserito il giorno dopo, alle 11 di mattina circa. Ho avuto rapporti sia il 28 che il 30. C’è il rischio che si sia instaurata una gravidanza? Come mi devo comportare?
L’anello è stato inserito con meno di 24 di ritardo.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Carissima, ho chiesto informazioni proprio su questa eventualità al rappresentante farmaceutico dell’azienda produttrrice che mi assicurato che se l’applicazione avviene entro le 24 ore non c’è nessun problema. Se però non sei convinta o ai comunque timore fra due settimane fai il test di gravidanza così ti toglierai ogni dubbio. Da parte mia penso che non ci sia nessun problema. Ciao.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti