Anello tolto 4 giorni prima del dovuto: quando rimetterlo?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 28/06/2021 Aggiornato il 28/06/2021

La pausa tra un anello contraccettivo e l'altro non deve mai superare i sette giorni, che vanno calcolati a prescindere dalla data in cui si rimuove.

Una domanda di: Francesca
Salve. Ho tolto l’anello (utilizzo Ornibel) 4 giorni prima della data prevista. Convinta che fosse il giorno giusto, purtroppo l’anello l’ho gettato via. Cosa devo fare? Inserirne uno nuovo tra 7 giorni? O calcolare i 7 giorni dalla data reale della rimozione? Grazie in anticipo.
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Gentile Francesca,
come pausa si devono calcolare i sette giorni reali dalla data in cui l’hai tolto. Mai pause più lunghe di sette giorni, magari più corte, ma mai più lunghe. Altrimenti l’efficacia contraccettiva dell'”anello” non è più garantita. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Gravidanza e valore del TSH

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

In gravidanza il valore del TSH (ormone tireostimolante) non deve essere superiore a 2,5. Se lo è occorre aggiustare il dosaggio della levotiroxina.   »

Fai la tua domanda agli specialisti