Ansia e paura in 7^ settimana: conviene continuare a dosare le beta?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 11/04/2024 Aggiornato il 11/04/2024

Per placare la propria ansia quando è già possibile visualizzare l'embrione con l'ecografia non ha senso effettuare ancora il dosaggio delle beta-hCG nel sangue.

Una domanda di: Alessandra
Leggo spesso le vostre risposte, per tale ragione mi rivolgo a voi: sono incinta alla 7^ settimana, gravidanza ottenuta con PMA. Ho fatto già la prima ecografia, la mia ginecologa mi tranquillizza che va tutto bene, almeno per ora, ma io purtroppo penso sempre al peggio, ho crisi di pianto, anche forti, ho paura che qualcosa non vada bene, anche perché non ho nausea e anche il seno, che all’inizio sembrava essersi modificato, adesso sembra stabile e poco sensibile al tatto. Aiutatemi a capire cosa sta succedendo: secondo voi è utile dosare nuovamente le beta-hCG? Grazie infinite.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, la gravidanza nelle sue fasi iniziali non è soggettivamente rilevabile, cioè almeno fino a 20 settimane lei non è in grado di sentire l’attività fetale, ovvero i movimenti del suo bambino nell’utero. Avendo lei già effettuato il controllo ecografico, che ha riscontrato una gravidanza in evoluzione, ripeterà il controllo dal suo specialista di fiducia nei tempi e nei modi concordati in modo da poter verificare il buon andamento della gravidanza. Nei casi in cui l’ansia che accompagna le prime settimane diventi ingestibile penso che un ricontrollo ecografico possa placare questa situazione e quindi lo consiglio. Il dosaggio delle beta non è, invece, in grado di definire il benessere di una gravidanza già visualizzata ecograficamente, che ha già permesso di visualizzare l’embrione e il battito del suo cuoricino. Contatti quindi il suo specialista di fiducia per un eventuale ricontrollo ecografico che possa tranquillizzarla in queste prime fasi della gravidanza. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti