Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 17/01/2022 Aggiornato il 07/02/2022

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.

Una domanda di: Paolo
Ho effettuato l’esame per la ricerca degli anticorpi e o ottenuto un risultato 89,15 su “maggiore di 1”. Volevo sapere se ho una buona copertura (ciò non per evitare la seconda vaccinazione) avendo avuto il Covid, nel marzo 2021, e avendo effettuato la prima dose in data 23/08. Sono abbastanza coperto? Grazie, lo seguo e Le chiedo di continuare il suo importante lavoro.
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Gentile Paolo, il valore quantitativo degli anticorpi anti SARS-COV-2 è solo indicativo e non può essere utilizzato, almeno a oggi, né per stabilire se e quanta copertuta assicurano né, proprio per questo, per posticipare la seconda o la terza dose pianificate. Ad oggi non ci sono metodiche standardizzate per basarsi sulla quantità di anticorpi e, soprattutto, non c’è ancora un valore di riferimento che autorizza a dire: sì questa quantità è sufficiente, no questo valore è insufficiente. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco coriale: i conati di vomito possono causarlo?

04/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è molto probabile che eventuali attacchi di vomito siano responsabili di un "distacco", mentre è verosimile che la causa sia da ricercarsi nell'infezione che li ha indotti.   »

Bimbo che rifiuta la mamma

03/10/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non basta aver messo al mondo un bambino per diventare la figura di riferimento che predilige. Se sono altre persone a prendersene cura, non stupisce che le preferisca alla mamma.   »

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti