Antimeningococco B: si può fare a due settimane dall’esavalente?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 13/04/2022 Aggiornato il 13/04/2022

Un intervallo di 15 giorni tra l'esavalente e l'anti-meningococco è a norma di legge.

Una domanda di: Rosy
Salve il mio bimbo ha fatto il suo primo vaccino, esavalente +pneomococco + rotavirus. Adesso mi è stato detto che a distanza di soli 15 giorni devo tornare per fare il vaccino antimenigococco B , non è troppo presto?? Solo 15 giorni? Grazie anticipatamente.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora, l’intervallo di 15 giorni è a norma di legge, e la legge è stata stabilita tenendo ampiamente conto della sicurezza. Il suo bambino non corre alcun rischio, nessuna “distanza di sicurezza” viene ignorata proponendo l’antimeningococco B dopo due settimane dall’esavalente. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Creme solari: si possono usare in allattamento?

24/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante l'allattamento è opportuno usare, all'occorrenza, prodotti per la protezione dai raggi del sole contenenti filtri fisici e non chimici.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti