Antinausea non in gravidanza: può alterare il ciclo?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 30/12/2020 Aggiornato il 30/12/2020

Gli antiemetici non dovrebbero causare irregolarità mestruali.

Una domanda di: Giada
Mi è stato prescritto dal ginecologo il Nuperal come antinausea in quanto

soffro periodicamente di forti mal di testa associato a nausea, ma non sono

in gravidanza. Ne sto assumendo due capsule al giorno da 3 giorni e sto

notando delle perdite in anticipo rispetto all’inizio del ciclo (6/7

giorni), di solito io sono regolare o al massimo ritardo di 2/3 giorni. Può

essere correlato all’assunzione di Nuperal non in stato in gravidanza, come

nel mio caso?

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, in realtà non sarebbe previsto che il Nuperal interferisca con la regolarità del suo ciclo mestruale.
Dal momento però che mi riferiva di soffrire di forti mal di testa, mi chiedo se lei non stia assumendo magari altri farmaci in concomitanza.
Sarebbe importante conoscerli tutti, così da chiarire se qualcuno o la loro combinazione possano essere responsabili di alterazioni del ciclo.
Ad ogni modo, direi che a seconda di quanto è invalidante la cefalea, ci possiamo aspettare ripercussioni sul ciclo mestruale anche dovute ad alterazioni nella sua dieta o nel suo ritmo sonno-veglia. Il ciclo mestruale dipende dalla funzione delle ovaie che a loro volta sottostanno agli ordini della coppia ipotalamo-ipofisi…anche lo stress purtroppo può interferire sul ciclo!
Sarebbe interessante scoprire la causa della sua cefalea, ossia capire se si tratti di un disturbo di tipo psico-somatico o meno…immagino lei sia già stata in visita dal neurologo vista l’entità della sintomatologia, dico bene?
Capisco di aver risposto solo parzialmente alla sua domanda ma mi sembra importante ampliare un poco la visione per non rischiare di mettere a tacere dei sintomi del nostro organismo che magari sta cercando di dirci qualcosa…chissà!
Resto a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni sulla pelle dopo il vaccino anti-Covid

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Rocco Russo

Le eventuali reazioni locali all'inoculazione del vaccino possono essere controllate con pomate a base di antistaminico.  »

Feto un po’ più grande rispetto all’atteso

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

La gravidanza può essere ridatata grazie a quanto rilevato con la prima ecografia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti