Asimmetria dei testicoli in un bimbo di due anni

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 27/07/2022 Aggiornato il 27/07/2022

Spetta al pediatra stabilire, tramite la palpazione ed eventualmente un'ecografia dello scroto, la ragione per la quale i testicoli appaiono di dimensione diversa.

Una domanda di: Luisa
Ringraziando per l’attenzione, pongo il mio quesito. Nel periodo di vacanze al mare appena trascorso ho potuto osservare molto il mio bambino di due anni senza il pannolino. Avevo già notato (e le ultime osservazioni lo hanno confermato) una conformazione diversa dei due testicoli. In particolare, il testicolo destro è più basso e più grande. Spesso lo scroto sembra “più vuoto” dalla parte sinistra. Durante una visita di routine, avvenuta tempo fa, anche la pediatra lo aveva notato, nulla rilevando però alla palpazione. Rispetto ad allora però io noto che ora la cosa è più evidente. Da che cosa può dipendere? Ringrazio e saluto cordialmente.
Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Gentile signora, in primo luogo bisogna capire se siamo in presenza di uno scroto più grande dell’altro o di uno scroto più piccolo dell’altro. Se l’anomalia riguarda lo scroto più grande, mentre l’altro è di dimensioni normali, potrebbe trattarsi di idrocele (presenza di liquido nello scroto). Oppure se è lo scroto di maggiori dimensioni dell’altro a essere nella norma, è possibile che ci troviamo di fronte, in relazione al più piccolo, a un “testicolo ritenuto” (cioè che non scende mai nello scroto) o “retrattile”, cioè che tende a risalire, più o meno temporaneamente, verso l’alto posizionandosi nel canale inguinale. Nel momento in cui lo scroto rimane vuoto appare alla vista più piccolo dell’altro. È dunque fondamentale prima di tutto capire quale dei due testicoli è interessato da un’anomalia nella dimensione. A questo punto, è necessario che il bambino venga visitato attentamente dal pediatra il quale tramite la palpazione dovrebbe già formulare un’ipotesi. Dopodiché può essere molto utile effettuare un’ecografia dello scroto, grazie a cui tutto potrà chiarirsi. Mi tenga aggiornata, se lo desidera. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti