Aspirinetta in gravidanza: serve in caso di cisti ovarica?

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 23/02/2021 Aggiornato il 23/02/2021

L'aspirinetta viene prescritta in gravidanza come prevenzione della gestosi, ma non può nulla contro le cisti ovariche.

Una domanda di: Lucia
Sono a 6 settimane di gravidanza. Il ginecologo mi ha trovato una cisti
ovarica destra e mi ha prescritto l’aspirinetta. Che ne pensa dottore? Ho 42 anni.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora,
per quanto riguarda la cisti ovarica, tutto dipende dalla dimensione e dalle caratteristiche ecografiche. Molto spesso ci sono cisti funzionali, che poi scompaiono dopo il primo trimestre. Oppure possono essere cisti endometriosiche, cisti mucinose, o anche residui della sua vita embrionaria. Il suo ginecologo sicuramente la potrà guidare.
L’aspirinetta non ha a che vedere con la cisti, ma le è stata probabilmente data in quanto il ginecologo ha ritenuto lei possa essere a rischio per gestosi, e l’aspirinetta è l’unico strumento di prevenzione.
Buona giornata.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti