Assunzione di vari farmaci in prossimità del concepimento: ci sono rischi?

Dottor Antonio Clavenna A cura di Dottor Antonio Clavenna Pubblicato il 29/04/2022 Aggiornato il 29/04/2022

Ci sono medicine, tra cui i cortisonici, che non sono pericolosi se assunti nel periodo pre-concezionale o nelle prime settimane di gravidanza.

Una domanda di: Teresa
Causa di una laringotracheite, la mia dottoressa mi ha prescritto una cura di deltacortene 25mg e antibiotico cefixima. In più, mi ha
somministrato aerosol con fluibron e clenil. Quando mi ha dato la cura, ho dimenticato di domandare se questi farmaci possono essere pericolosi nel
caso arrivasse una gravidanza che io e mio marito stiamo cercando. La ringrazio per la risposta.
Antonio Clavenna
Antonio Clavenna

Gentile Teresa,
i farmaci che le sono stati prescritti non comportano un aumento del rischio di malformazioni se assunti in prossimità del concepimento o nelle settimane immediatamente successive. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Senza un’ovaia e senza una tuba si possono avere figli?

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

L'asportazione chirurgica di una tuba e di un'ovaia non compromettono la fertilità, perché la tuba e l'ovaia rimaste riescono perfettamente a compensarne la mancanza.   »

Piccolissimo che piange perché vuole stare in braccio

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non stupisce affatto che un bimbo di neppure due mesi smetta di piangere solo quando viene preso in braccio dalla madre. Spetta a quest'ultima trasmettergli l'affettuoso, rassicurante messaggio di esserci per lui sempre e comunque, anche quando è nella culla.   »

Fai la tua domanda agli specialisti