Attacchi di panico: si può affrontare una gravidanza?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 29/01/2019 Aggiornato il 29/01/2019

Le donne che soffrono di attacchi di panico richiedono un maggiore supporto durante i mesi dell'attesa, ma possono certamente affrontare la gravidanza.

Una domanda di: Sara
Buonasera, a ottobre ho sofferto di attacchi di panico, ad oggi sto meglio ma ho sempre quella sensazione fastidiosa di fiato corto dovuta all’ansia, non respiro bene. Potrei affrontare una
gravidanza?
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Cara signora,
certamente sì, soprattutto se accompagnata da un ottimo supporto che la aiuti a controllare i momenti di crisi. Il timore di non saper gestire il travaglio di parto può essere
rimosso da subito, programmando un taglio cesareo; i timori per le condizioni del figlio possono essere ridimensionati da un attento monitoraggio ostetrico che possa di volta in volta tranquillizzarla. I farmaci, benzodiazepine o inibitori della serotonina, se indispensabili, andranno ridotti al dosaggio minimo. A volte, specie
con i secondi, possono essere maggiormente frequenti le complicanze ipertensive. Il supporto comunque sarebbe utile. il figlio dà segno di sé verso meta’ gravidanza, poi compaiono i movimenti apprezzabili dalla mamma. Il dubbio se stia bene o, più avanti nella gravidanza, se si stia muovendo bene va gestito. Un controllo in più si può certamente
prevedere, ma il contesto deve aiutarla e supportarla nel percorso. Poi il figlio nasce e ha bisogno di una mamma e di una famiglia non apprensiva. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti