Aumento di peso inspiegabile e altri sintomi

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 18/10/2021 Aggiornato il 18/10/2021

Sette chili in più nell'arco di un mese quasi di certo sono dovuti a un cambiamento nello stile di vita. La nausea, l'emicrania, il seno dolente, una volta esclusa la gravidanza, richiedono la valutazione del medico curante.

Una domanda di: Giada
Sono una ragazza di 21 anni e prendo da anni la pillola
anticoncezionale. Mi è capitato molte volte di dimenticarla o di prenderla
in ritardo. Ho un ciclo irregolare e scarso con perdite a macchie di sangue
scuro e grumoso. Premetto che peso da anni 41 chili e non sono mai riuscita
ad ingrassare, pur volendo e mangiando bene. Ho fatto anche visite per
vedere se avevo problemi alla tiroide ma niente. Comunque è da un mese circa
che ho preso 7 chili (mai successo in vita mia) ho il seno gonfio e dolente,
ho nausea e emicrania, minzione frequente soprattutto la sera e dolori alla
pancia. Ero convinta di essere incinta ma ho fatto un test e l’esito è
negativo. Cosa dovrei fare? Questi sintomi potrebbero essere riconducibili
semplicemente ad un cambiamento ormonale dovuto alla crescita? Oppure il
test di gravidanza potrebbe essere sbagliato?
Gianni Bona
Gianni Bona

Gentile lettrice,
in primo luogo se il test di gravidanza è stato eseguito correttamente è più che attendibile. Per quanto riguarda la modalità con cui assume la pilloola, come credo lei sappia, è sbagliata sia per la sua salute, in quanto l’irregolarità di impiego impedisce un asseto ormonale equilibrato, sia ai fini anticoncezionali. Il contraccettivo ormonale funzioa infatti a patto di essere impiegato in modo corretto, senza dimenticanze. Per quanto riguarda i sintomi che lei descrive, una volta esclusa la gravidanza, possono essere dovuti ad altre cause che mi è impossibile stabilire via email. Le consiglio quindi di consultare il suo medico curante. In relazione al peso, un aumento di sette chili in poco tempo non può che essere legato a un cambiamento nello stile di vita, quasi di certo più calorie introdotte e meno attività fisica svolta. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti