Balbuzie in un bimbo di 5 anni

Dottoressa Daniela Biatta A cura di Dottoressa Daniela Biatta Pubblicato il 29/11/2022 Aggiornato il 29/11/2022

La balbuzie richiede necessariamente di essere sottoposta all'attenzione di un logopedista "in presenza", in quanto per inquadrarla è irrinunciabile conoscere bene il bambino e avere la possibilità di rapportarsi con lui.

Una domanda di: Valerio
Ho un bambino di 5 anni che da quando ha 33 mesi balbetta in estate, quando i ritmi di vita diventano più stressanti, uscite di sera….mare… Lui ha fatto logopedia per ritardo fonologico. Ad agosto è sbocciato nel linguaggio ma si è ripresentata la balbuzie. Ora è novembre ed è addirittura peggiorata. Ha blocchi sulle frasi, conta tante ripetizioni. Pe pe pe pe pe pe però ( invece di dire però), oppure qu qu qu qu qu qu questa…e parte spedito. Si inceppa maggiormente ad inizio frase quando fa frasi lunghe. È fisiologica? Patologica? Grazie.
Daniela Biatta
Daniela Biatta

Caro papà, purtroppo mi è impossibile dirle se la difficoltà d’eloquio del suo bambino sia patologica o fisiologica. Trovo che sarebbe interessante approfondire quanto Lei ha scritto riguardo alla coincidenza tra il disturbo e il periodo estivo. Di certo l’estate a volte sottopone ritmi sostenuti, ma è altrettanto vero che rappresenta per i bambini, in modo particolare, un periodo carico di entusiasmo e di emozioni perché si può stare di più con i genitori, di dinamicità perché la giornata è più lunga e la si può vivere pienamente. Tutti questi aspetti che si riflettono non solo nel nostro modo di pensare ma anche di agire e di parlare, non sempre sono facili da controllare e/o gestire per un bambino (…a volte nemmeno per un adulto!). Il mio consiglio è di incontrare il/la logopedista che ha seguito il bambino per il ritardo fonologico e condividere tutti questi punti, non solo per capire e cercare di risolvere la situazione attuale, ma anche in previsione del prossimo cambiamento importante per il bimbo, ossia l’inizio della scuola primaria. Il/la Terapista conoscendo il percorso di sviluppo linguistico del bambino, saprà insieme a Lei concordare e programmare l’intervento più opportuno. Un abbraccio.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti