Bambino con otite: potrebbe avere complicazioni da streptococco?

Professor Giorgio Longo A cura di Professor Giorgio Longo Pubblicato il 04/04/2022 Aggiornato il 04/04/2022

Non ha alcun senso preoccuparsi pensando che un'otite possa provocare gravi danni al cuore o ai reni.

Una domanda di: Valentina
Vorrei sapere se l’antibiotico Oraxim (acetossietilcefuroxima) è efficace nel trattamento delle infezioni alla gola
da streptococco, per la prevenzione delle complicanze tipo malattia reumatica e glomerulonefrite. So che il trattamento di prima scelta è a base
di penicilline/ amoxicillina ma vorrei sapere se anche questo tipo di antibiotico è efficace (2 somministrazioni al giorno per 10 giorni, 3.4 ml che
dovrebbero corrispondere a 170 mg per due volte al giorno per un bambino che pesa 11.5 chilogrammi). L’antibiotico è stato ovviamente prescritto dalla pediatra
al bambino per otite, ma vorrei sapere in caso avesse anche lo streptococco beta emolitico a se è efficace nell’eradicazione di questo batterio e nella
prevenzione delle complicanze. Grazie mille.
Giorgio Longo
Giorgio Longo

Sì, certo, l’antibiotico in oggetto è una cefalosporina di seconda generazione attiva anche sullo streptococco, comune responsabile della faringo-tonsillite. Mi sorprende però la sua preoccupazione, primo perché le complicanze dell’infezione streptococcica da Lei citate non sono certo frequenti e secondo perché quasi inesistenti nell’età prescolare. Questo lo ricordo perché l’otite media acuta del bambino la troviamo quasi esclusivamente nei primi anni di vita e quindi ritengo che i suoi pensieri e preoccupazioni per il reumatismo o la glomerulo nefrite siano fuori luogo.
Stia tranquilla.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti