Beta ancora alte dopo un’IVG

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 16/01/2024 Aggiornato il 16/01/2024

Sono necessari numerosi giorni, dopo un aborto (volontario o spontaeo che sia) perché il valore dell'ormone beta-hCG si azzeri.

Una domanda di: Francesca
Salve. In data 22/12 ho effettuato interruzione di gravidanza farmacologica con mifepristone + a 24 h le classiche 4 compresse di cytotec. Sono stata ricoverata una giornata con abbondante sanguinamento e al termine mi hanno dimessa con espulsione avvenuta e con rima endometriale dello spessore massimo di di 14 mm. Mi è stato prescritto methergin in compresse due volte al giorno per dieci giorni, durante i quali ho avuto perdite ematiche come un flusso mestruale, per poi diventare dopo circa 11 giorni marroni ( tipo fine ciclo ) a volte più abbondanti, a volte meno. In ospedale mi avevano detto di ripetere eco solo dopo che tornerà il ciclo mestruale e le beta circa 25 giorni dopo la procedura. In data 3/1 però, presa dal panico e ansia di cui sto soffrendo ormai dall inizio di questa storia, sono stata gia dalla mia ginecologa per un controllo ecografico e lei mi ha detto che era presente ancora dei residui di materiale ( circa 17mm) che secondo lei sarebbe stato sicuramente espulso e ripulito tutto dopo che sarà arrivato il primo ciclo mestruale. Mi ha dato un altro paio di giorni di metergin. Dopo questa visita sempre a giorni alterni continuo ad avere queste perdite marrone scuro, a volte con dei piccoli pezzi, a volte più abbondanti a volte meno. Lei mi dice di star tranquilla che è meglio se le perdite ci sono perché significa che mi sto pulendo. Ad oggi però in data a circa 22 giorni dalla procedura ho fatto prelievo per le beta e risultano essere ancora 1376. Ovviamente panico totale perché inizio a pensare che dopo tutto questo arriverò a fare raschiamento o nuovamente procedura e ho troppa paura di questo. La mia ginecologa mi ha detto di stare serena, di prendere ancora nuovamente il metergin per un altra settimana, e tra 7-10 giorni rifare le beta per capire l’andamento. Ma cosa può succedere? Sono troppo alte? Scenderanno tra 7-10 giorni? O significa che non ho espulso tutto?? Oppure era ancora troppo presto e ci vuole più tempo per ripristinare tutto??? Con 17 mm di materiale si può arrivare a fare il raschiamento??? Io dico a questo punto perché sul referto di dimissione mi hanno scritto c.o. Espulsa???! Vi prego aiutatemi perché ho troppa troppa paura del raschiamento o di rivivere quello che ho vissuto col cytotec. Grazie in anticipo.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora,
prima di tutto le voglio dire – e spero che questo già basti per rassicurarla – che nessun ginecologo al mondo si sognerebbe di dire che va
tutto bene se solo avesse il dubbio che non sia così. Mi creda, questo vale anche per la sua ginecologa. Posto questo, dopo un’interruzione
farmacologica della gravidanza (ma vale anche per gli aborti spontanei) è del tutto normale che ci voglia un po’ di tempo sia perché il valore
dell’ormone beta-hCG si azzeri sia perché le perdite di sangue (anche con materiale) smettano di manifestarsi. Posto questo, tra qualche giorno ripeta
il dosaggio delle beta per verificare che il loro valore sia in diminuzione rispetto a quello rilevato qualche giorno fa. Vedrà che avrà modo di tranquillizzarsi perché di sicuro il valore sarà sceso. Dopodiché, a circa un mese dalla procedura, in genere si consiglia il controllo ecografico, ma se la sua ginecologa le ha detto di attendere l’arrivo della prossima mestruazione significa che, nel caso specifico, ritiene sia corretto fare così e non posso essere io, da remoto, a darle indicazioni diverse. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti