Beta basse e timori

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 16/05/2018 Aggiornato il 07/04/2023

Non conta tanto il valore assoluto delle beta-hCG quanto piuttosto la loro evoluzione con il passare dei giorni: se aumentano esprimono che la gravidanza sta andando avanti.

Una domanda di: Emy
Buongiorno dottoressa, vorrei un suo parere sulla mia situazione, l’avevo già contattata un po’ di tempo fa. Cerchiamo il 2 figlio, ho tolto la spirale a febbraio 2017, novembre 2017 e gennaio 2018 ho avuto 2 aborti spontanei senza bisogno di raschiamento. Poi ho scoperto di avere una endometrite cronica che ho curato. L’8 aprile 2018 ultimo ciclo (il mio ciclo varia da 28/29/30) dovevano arrivarmi circa il 7 maggio…non arrivano l’8 maggio faccio un test clearblue: INCINTA 1-2…da li comunque perdite gialle/marroncino chiaro e scuro, fino a ieri mattina (comunque mattina test ancora clearblue positivo 1-2) perdite di sangue vivo, vado in PS, test (detto da loro poco sensibile se le beta sono basse a inizio grav.) leggermente positivo…L’ecografia che rivela un utero più grande come inizio gravidanza…secondo i calcoli ero a 5+1(anche se secondo me ho ovulato tardi) niente più perdite rosse solo marroncine e rimandata a casa con beta da fare stamattina e dopo domani con visita ed ecografia. Stamattina sono a 93.2 (sembrano basse )ma non so, mi dicono che quello che conta è il proseguo, quindi il risultato che ci sarà dopodomani, cosa ne pensa? Grazie.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Cara signora, mi dispiace che lei abbia già avuto due aborti spontanei e immagino la sua trepidazione ora che sa di essere incinta ma vede anche le perdite di sangue… Se lei ritiene di aver ovulato tardi, è molto plausibile non aver visualizzato la camera gestazionale in utero all’ecografia transvaginale e ad ogni modo, l’unico mezzo che abbiamo per sapere se una gravidanza iniziale sta evolvendo correttamente, è proprio il dosaggio della beta-hCG, l’ormone della gravidanza. Le confermo che non è così determinante il valore numerico assoluto rispetto agli intervalli di riferimento: quello che conta è la sua evoluzione nel tempo (se aumenta in modo esponenziale oppure solo lievemente o se invece diminuisce). Se le beta-hCG raggiungono il valore di 1000 unità, dovremmo anche poter visualizzare la camera gestazionale in utero. Nel frattempo, immagino le abbiano suggerito di continuare nell’assunzione di acido folico 400 microgrammi al giorno, di evitare gli sforzi fisici e anche i rapporti sessuali, eventualmente di stare qualche giorno a casa in malattia (a seconda di quanto sia gravoso il lavoro che svolge). Le auguro di coronare il suo sogno di dare un fratellino/sorellina al suo primo figlio…spero di risentirla con buone notizie, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti