Beta bloccante e gravidanza: quali rischi

Dottor Antonio Clavenna A cura di Dottor Antonio Clavenna Pubblicato il 21/04/2020 Aggiornato il 21/04/2020

Se durante la gravidanza si deve assumere bisoprololo, può essere opportuno un monitoraggio più attento della crescita fetale.

Una domanda di: Lucia
Ho 27 anni e sto programmando una gravidanza. Sto assumendo una pastiglia di bisoprololo da 1,25 mg per un problema di tachicardia. Volevo chiedere se
era possibile assumerlo in gravidanza, se lo devo smettere prima di avere una gravidanza o se secondo voi posso sostituirlo con un altro farmaco.
Grazie mille per la vostra disponibilità.
Antonio Clavenna
Antonio Clavenna

Gentile signora Lucia,
gli studi disponibili sull’uso del bisoprololo in gravidanza non hanno documentato un aumento del rischio di malformazioni.
I farmaci della classe dei beta-bloccanti (classe del bisoprololo) se assunti nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, possono ritardare la crescita intrauterina del feto. Non ci sono sufficienti dati per valutare se anche il bisoprololo può comportare questo rischio. In caso di gravidanza si raccomanda di valutare con il ginecologo se sia opportuno un monitoraggio più attento della crescita fetale. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Antipsicotico in gravidanza: come si scala?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di “La Redazione”

In nessun caso e per nessuna ragione si deve sospendere un antipsicotici o anche solo diminuirne la dose di propria iniziativa, ma sempre e solo su consiglio dello psichiatra che lo ha prescritto.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Coronavirus e bimbi in piscina: ci sono rischi?

13/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Una cosa è certa: il Sars-CoV-2 non nuota libero nell'acqua delle piscine, per cui i bambini possono fare i bagni in piena sicurezza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti