Beta che aumentano lentamente e in quantità scarsissime: perché?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 01/05/2023 Aggiornato il 01/05/2023

In caso di interruzione spontanea della gravidanza interrompe, la produzione dell'ormone beta-hCG può continuare ancora per alcuni giorni e questo spiega perché il suo valore, anche se di poco, può aumentare.

Una domanda di: Katia
Sono un po’ preoccupata: ho avuto l’ultimo ciclo il 5 marzo naturalmente quello successivo che doveva arrivare il 30 aprile non è
arrivato dopo 9 giorni di ritardo ho fatto un test di gravidanza la secondo linea anche se molto lèggerà si vedeva. Il 7 aprile faccio le beta 59,97 lo
stesso giorno la sera inzio ad avere delle perdite sul rosa che durano circa una settimana, la mia ginecologa sospetta una minaccia di aborto quindi
inizio una cura di progesterone ovuli e punture di prontogest ripeto le beta 11 aprile 57,11 sono scese anche se di poco il 14 aprile sono a 111,62 il 18
aprile sono a 200,73 il 22 aprile 276,70 ed ogg sono a 396,95.Il 14 aprile faccio una visita ginecologica si vede la camera gestazionale
dismorfica ad impianto fundico priva di embrione e attività cardiaca per la precocità dell’esame.
Oggi la mia ginecologa mi ha detto di sospendere le puntore di prontogest di continuare gli ovuli e ripetere le beta lunedì e che se non sono almeno a
1000 devo sospendere ogni cura e aspettare il ciclo. Io sono davvero confusa e la mia domanda è perché le beta non salgono come
dovrebbero ma salgono?

Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
sembra una gravidanza, in utero, che si sia arrestata precocemente.
Il trofoblasto (le cellule periferiche che sarebbero diventate placenta) possono ancora produrre un po’ di ormoni, ma non in quantità importante e questo spiegherebbe perché le beta-hCG aumentano, sia pure in misura modesta.
Non assuma più progesterone e controlli che le beta si azzerino nei prossimi giorni. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti