Dubbi sull’ormone beta h-CG dopo un aborto

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 19/10/2023 Aggiornato il 19/10/2023

Dopo circa un mese da un aborto, anche se le beta-hCg risultano azzerate (chiaro segnale che la gravidanza non c'è più), è opportuno sottoporsi a un controllo ginecologico con ecografia transvaginale volto ad avere la conferma che tutto sia a posto.

Una domanda di: Fabienne
Gentille dottore, è possibile che dopo un aborto le beta-hCG dopo essere scese risalgano? Mi spiego. Lo scorso mese dopo aver avuto le beta positive ho avuto delle perdite e le beta sono scese quasi subito a 0.2, quindi praticamente 0. Ho avuto sintomi di una nuova gravidanza e due test positivi. Dopo qualche giorno ho ripetuto il test e mi dà negativo. Preoccupata di nuovo. Ho letto che in caso di aborto precedente può esserci la gonadotropina ancora in corpo, ma essendosi azzerate su sangue questa cosa é possibile? O è possibile che se i test si fanno qualche giorno i prima varino i risultati? La ringrazio anticipatamente.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, se ho ben compreso ha effettuato una valutazione dall’esame del sangue delle beta che erano praticamente azzerate. Poi a seguito di un suo disturbo soggettivo ha pensato di fare un test di gravidanza sulle urine che le è sembrato essere positivo.
Ha quindi fatto il dosaggio di nuovo sul sangue che è risultato essere sempre azzerato: probabilmente i test sulle urine non erano fatti in maniera corretta oppure sono stati male interpretati e certamente risulta più attendibile la valutazione sul siero cioè sul sangue rispetto a quella sulle urine. Pertanto le direi di non avere dubbi o timori in quanto l’esame del sangue è certamente molto preciso. Esclude quindi la persistenza di beta-hCG nel sangue e quindi credo che il suo problema si sia risolto. Rimane naturalmente indicato effettuare un controllo dal ginecologo curante con una ecografia pelvica transvaginale, generalmente a distanza di un mese dall’aborto, in modo da verificare che tutto sia andato a buon fine. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Bimba di 11 mesi che non si gira quando viene chiamata: può essere un segno di autismo?

03/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

La diagnosi di disturbo dello spettro autistico può essere formulata individuando specifici comportamenti manifestati dal bambino. Di certo non può essere effettuata "da remoto", senza avere modo di vedere il bambino né di approfondire, attraverso le parole dei genitori, i suoi atteggiamenti e il suo...  »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti