Beta-hCG in aumento ma l’embrione a sette settimane non si vede

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 29/08/2021 Aggiornato il 29/08/2021

Se intorno all'ottava settimana l'ecografia non riuscisse ancora a evidenziare la presenza dell'embrione, vorrebbe dire che la gravidanza non è in evoluzione.

Una domanda di: Laura
Salve dottore, le scrivo per avere un suo parere sulla mia situazione…
Ultima mestruazione 1° luglio. Prime beta dopo 2 giorni di ritardo quindi il 2
agosto 179 dopo altri 2 giorni quasi 700 e progesterone 22… Inizio la cura
con progeffik 200 1 mattina e 1 sera.. Il 9 agosto le mie beta salgono a
7000 e progesterone a 30… E fin qui tutto bene… Il 19 agosto prima eco
dove si vede camera gestazionale e placenta ma nulla o per lo meno non si
vede l’embrione. (io ho concepito sicuro tra il 17 e 18 luglio). Il 20
agosto faccio subito le beta e progesterone: il progesterone scende da 30 a
27 e le beta salgono a 32100. Oggi ho ripetuto nuovamente le
analisi e il progesterone è sceso ancora un po’. A 25.90 e le beta sono
salite da 32124 a 34450. Mi può dare un suo parere. A breve ripetero l’ecografia. Nel frattempo io sono molto preoccupata e vorrei tanto avere un
parere anche crudo va bene ma almeno capisco qualcosa. Grazie infinite.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
a sette settimane l’ecografia non evidenziava l’embrione (a sei e mezzo secondo i suoi calcoli sul concepimento): può accadere, se si concepisce in ritardo rispetto alla data presunta: per esempio se il 17 luglio fosse stato il suo primo giorno fertile con ovulazione e concepimento fino a cinque giorni dopo.
Se invece si trattasse di una camera ovulare cieca, potrebbe comunque continuare a produrre l’ormone beta-hCG per qualche tempo.
La risposta verrà dalla prossima ecografia: se ancora in questa data non si evidenziasse l’embrione, non si tratterebbe di gravidanza in evoluzione, a prescindere dai dosaggi ormonali. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti