Beta-hCG molto basse: perché?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 02/11/2020 Aggiornato il 21/12/2022

Il valore della gonadotropina corionica umana potrebbe essere molto basso perché la gravidanza è iniziata da pochissimo. Per comprendere cosa sta accadendo occorre attendere.

Una domanda di: Erika
Dottoressa, ho avuto un aborto spontaneo a settembre ora l’ultima mestruazione è arrivata il 26 settembre e sono incinta però le mie beta, dosate nel sangue, sono basse, hanno un valore di 25. E’ normale o devo preoccuparmi?
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, non mi ha precisato a quando risale l’aborto spontaneo (immagino all’inizio di settembre) e anche a che settimana la gravidanza si sia interrotta. Ad ogni modo, lei in effetti oggi risulta avere un ritardo mestruale rispetto al 26 settembre di 4 settimane e 6 giorni. Il fatto che le sue beta-hCG siano basse a mio avviso è perfettamente normale in quanto non mi aspetto che lei abbia ovulato in 14° giornata ma più facilmente nei giorni successivi. Dato che si era appena interrotta una gravidanza, è possibile che ci fossero ancora degli ormoni (in primis proprio la beta-hCG) che dovevano azzerarsi perché lei potesse riprendere la sua fertilità. Quindi la mia prima ipotesi è che lei abbia delle beta-hCG basse perché in realtà siamo ancora intorno alla terza settimana di gravidanza (prima settimana dal concepimento). A questo link trova una tabella per interpretare i valori delle beta-hCG, attenzione che le settimane vengono conteggiate dal concepimento e non dalla ultima mestruazione! https://www.bimbisaniebelli.it/gravidanza/beta-hcg In seconda ipotesi, potrebbe essere che le beta-hCG siano rimaste in circolo dalla precedente gravidanza e, quindi, che debbano ancora finire di azzerarsi dopo l’aborto spontaneo. L’unico modo per verificare che tutto stia andando per il meglio è dosare nuovamente le beta-hCG (magari lasciando trascorrere alcuni giorni, comunque non prima di 48 ore): se saranno aumentate rapidamente avremo la conferma di una nuova gravidanza, altrimenti sono propensa a credere si sia trattato della “coda” ormonale di quella pregressa. Le ricordo in ogni caso di assumere acido folico 1 compressa al giorno da 400 microgrammi, lontana da the e latticini per tutto il periodo di ricerca della gravidanza e almeno fino alla fine del primo trimestre. Spero di esserle stata di aiuto, a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sette mesi con piccolissime cisti dei plessi corioidei

02/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

In generale la sola presenza di cisti dei plessi corioidei, anche se richiede controlli non desta preoccupazione. Diverso è il caso in cui, in prossimità dei plessi corioidei, si sviluppano le cosiddette cisti aracnoidee.  »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti