Bimba che ha cominciato a non dormire più

Professor Francesco Peverini A cura di Professor Francesco Peverini Pubblicato il 10/02/2020 Aggiornato il 10/02/2020

Nel caso in cui si verifichi un forte cambiamento rispetto al sonno, è opportuno che il bambino venga visitato dal pediatra.

Una domanda di: Milena
La mia bambina di quattro mesi dormiva quasi tutta notte, ma da qualche settimana ha cominciato a svegliarsi più e più volte durante la notte. Non ha fame, in quanto non vuole attaccarsi al seno, però dimostra nervosismo e irrequietezza. Per il sonnellino pomeridiano non ci sono invece problemi, anzi a volte devo svegliarla perché diversamente potrebbe andare avanti anche per più di tre ore. Cosa posso fare affonché ricominci a dormire tutta notte o, almeno, per impedire che si svegli così di frequente? Grazie davvero.
Francesco Peverini
Francesco Peverini

Durante le prime settimane di vita i neonati utilizzano circa il 66 per cento del loro tempo per dormire e mostrano un modello di ritmo sonno-veglia definito polifasico: brevi periodi di sonno e di veglia.
Già al secondo mese di vita appare un iniziale ritmo circadiano, con maggiore quota di sonno durante la notte rispetto al giorno; tuttavia, il sonno del neonato è ancora molto influenzato e governato da altre due istintive e fondamentali necessità rispetto a luce e buio: la fame e la sazietà.
A causa quindi delle necessità legate all’alimentazione, i periodi di sonno si alternano approssimativamente ogni tre ore.
Nel caso di una bimba di quattro mesi che si sveglia spessissimo di notte, suggerisco per prima cosa una visita pediatrica che indaghi bene questi aspetti.
Il disturbo del sonno della bambina, potrebbe essere infatti un sintomo di problemi legati alla digestione. C’è poi da capire se il ritmo di crescita è regolare e non ha subito arresti. In sintesi: in simili casi occorre una valutazione pediatrica per escludere problemi di salute. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La “piaghetta” del collo dell’utero ostacola il concepimento?

05/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

L'ectropion della cervice non ostacola la possibilità di dare inizio a una gravidanza.   »

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti