Bimba che ha paura di tutto

Dottoressa Nicole Bianchi A cura di Dottoressa Nicole Bianchi Pubblicato il 12/02/2021 Aggiornato il 12/02/2021

Un bambino che ha paura di affrontare il quotidiano deve essere supportato il più possibile.

Una domanda di: Veronica
Salve dottoressa sono la mamma di Cecilia, 3 anni e mezzo. La mia bambina ha paura quasi di tutto… pochi giorni fa abbiamo avuto problemi nel defecare, passati 3/4 giorni ho dovuta aiutarla con una supposta di glicerina, dove dopo ho dovuta aiutarla a espellere le feci essendo molto dure. In sintesi sono 2/3 giorni che la bambina non fa altro che stare sdraiata a pancia in giù sul divano e si rifiuta di scendere o di giocare e mi dice sempre che non vuole mangiare. Cosa devo fare? La ringrazio.
Dottoressa Nicole Bianchi
Dottoressa Nicole Bianchi

Cara mamma di Cecilia,
prima di tutto andrebbe eseguito un approfondimento specialistico per escludere cause organiche che portano la bambina ad avere difficoltà intestinali, stitichezza e feci dure. Per questo le suggerisco di consultare il suo pediatra. È importante individuare eventiali sintomi di origine organica, dopodiché ci si rivolge a quelli di origine ansiosa. Successivamente, le consiglio di indagare sui motivi delle paure di Cecilia. Da cosa è angosciata? I suoi timori sono legati al lungo periodo del Covid, che può aver stravolto il suo assetto di vita? Riesce ad individuare le situazioni e i contesti in cui Cecilia va più in ansia? Infine, le suggerisco di intervenire per contenere le ansie e le paure di sua figlia, rassicurandola di frequente e supportandola nell’ autonomia e nella sua capacità di far fronte a situazioni, che percepisce come inaffrontabili. Se le paure dovessero permanere, chieda il supporto di un terapeuta dell’età evolutiva. Le auguro di trovare la strada per aiutare Cecilia ad affrontare al meglio le sue paure ed essere serena.
Un caro saluto ad entrambe!

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti