Bimba che mangia poco e cresce poco

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 22/04/2022 Aggiornato il 22/04/2022

Quando un lattante aumenta troppo poco di peso rispetto a quanto dovrebbe è importante una valutazione da parte del pediatra "in presenza".

Una domanda di: Ionela
Mia figlia non ha ancora compiuto 3 mesi. Mi mangia davvero pochissimo: nelle ultime 2 settimane, allattamento con il latte artificiale, è arrivata a mangiare dai 540 ai 640 ml di latte al giorno. Di notte dorme anche 8 ore senza mai svegliarsi per mangiare. A volte quando le do il biberon dopo 3 ore dall’ultimo a volte mangia un po’ velocemente e poi piange e si dimena tanto, a volte capita che si strozzi perché mangia troppo in fretta altre come se non volesse il latte. Le propongo il biberon e non lo vuole ma poi si ciuccia i vestiti e il mio braccio. Ha spesso la lingua che si muove tanto tirandola fuori e fa tanta salivazione. Secondo me cresce poco dai 70/130 grammi alla settomana non riesco a capire bene. Sono davvero in paranoia totale. Non è una bambina che piange tanto ma si lamenta. Lei è nata di 2900 grammi alla dimissioni pesava 2690 grammi, dopo 2 giorni che eravamo a casa pesava al controllo 2640 grammi, praticamente era calata di 50 grammi poi ha recuperato. Adesso pesa 4670 grammi. Spero che si capisce quello che ho scritto. Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
il peso della bambina è a livello del 3°percentile, cioè è basso, ai limiti della crescita. Da quello che racconta sembra che la scarsa crescita sia in relazione con il fatto che mangia poco. In questi casi è utile un confronto col pediatra di famiglia per valutare nel suo insieme la piccola. Se a livello di visita non si trovasse nulla, si affidi al consultorio familiare dove possono seguirla e aiutarla nell’alimentazione corretta della sua piccina. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Allatto mio figlio di due anni e sono incinta: posso usare il progesterone?

01/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

L'impiego di progesterone a sostegno di una nuova gravidanza è consentito durante l'allattamento, soprattutto se il bambino nutrito al seno è già svezzato.  »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti