Bimba che sorride a tutti ma non alla mamma

Dottoressa Angela Raimo A cura di Dottoressa Angela Raimo Pubblicato il 18/01/2021 Aggiornato il 26/01/2021

Per ottenere risate e gridolini allegri dal proprio bambino, può essere sufficiente relazionarsi con lui in modo sereno e gioioso.

Una domanda di: Sonia
Mia figlia di quasi tre mesi ride di gusto col padre e con chiunque la
prenda in braccio, tranne che con me.
Io ho avuto una depressione post partum e non dormo mai perchè lei non
dorme. È probabile che lei avverta questo mio malessere? Posso recuperare il
mio ruolo, che è fondamentale per me e per mia figlia?
Grazie.

Angela Raimo
Angela Raimo

Gentile signora,
lei ha una diagnosi di depressione post partum quindi di sicuro c’è uno specialista che la sta aiutando a uscire completamente dalla condizione critica, com’è giusto sia. Io credo, in base a quel poco che mi riferisce, che lei percepisca un rifiuto da parte della sua bambina perché proietta sulla piccola il suo senso di colpa per averla forse un po’ trascurata nelle prime settimane di vita, a causa del suo disturbo dell’umore. In realtà, quindi, probabilmente attribuisce a questa piccina sentimenti che di fatto non le appartengono, quasi per una forma di auto-punizione. E veniamo all’impossibilità di dormire in quanto tenuta sveglia dalla bambina: il problema va risolto con la massima urgenza perché potrebbe aggravare pesantemente la sua situazione psicoemotiva. Almeno per qualche notte si faccia sostituire dal papà o chieda a una nonna, a una zia, a un’amica di dormire da voi per permetterle di riposare in modo continuativo almeno per qualche ora. In generale, cerchi di dormire anche durante il giorno ogni volta che può, quindi quando la sua bambina si addormenta. Demandi ad altri tutte le incombenze che non deve necessariamente svolgere in prima persona (le faccende di casa, la spesa) e si concentri solo sulla cura della sua piccina. Quando si occupa di lei, rida, canti canzoncine, sorrida, usi un tono allegro e affettuoso, senza attendersi fin da subito che la bambina risponda con risate e sorrisi. Lei continui tranquillamente con simili atteggiamenti e vedrà che anche sua figlia le farà eco nell’arco di poco tempo. Mi scriva ancora, se lo desidera. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti