Bimba di 11 mesi che ha scambiato il giorno con la notte

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 18/12/2023 Aggiornato il 18/12/2023

Esiste un metodo naturale che può aiutare il bambino ad adattarsi al normale ritmo circadiano (si sta svegli di giorno si dorme di notte), però non ci si deve aspettare un risultato istantaneo.

Una domanda di: Adina
Ho bisogno del suo aiuto, ho una bimba di quasi 11 mesi che ha sempre avuto degli orari un po’ strani sin dalla nascita, sveglia alle 10/11 del mattino pranzo 13/14… Per arrivare a una cena alle 22/23. ll nostro problema principale sono le ninne, lei dorme dopo la “colazione” alle 10 e dopo il pranzo e poi la sera se non si fanno le 2:00/3:00 non ne vuole sapere di dormire, non so più come gestire questi orari, abbiamo provato a svegliarla prima la mattina per un paio di giorni, ma tutto il giorno continua a piangere per sonno finché non si addormenta e dorme tutto il giorno…si sveglia solo per mangiare e torna a dormire per tornare poi ai suoi orari… Esempio, la svegliamo alle 8/9 mangia e piange fino ad addormentarsi, dormendo poi fino all’ora di pranzo se la sveglio ritorna a piangere fino a riaddormentarsi così per tutto il giorno… Spero tanto che lei mi possa aiutare, il pediatra mi dice sempre di assecondare i suoi orari, ma per me sta diventando pesante perché sta praticamente scambiando il giorno con la notte… La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara signora, capisco la vostra frustrazione. Potreste cercare di anticipare i pasti come si fa quando si passa all’ora legale, provate a farlo con gradualità, ogni 3 giorni un quarto d’ora prima, in modo da avere il sonno conseguente al pasto. È il sistema naturale lento ma più efficace. L’altro sistema è quello di utilizzare la melatonina per indurre il sonno la sera, va somministrata un’ora prima rispetto a quella che si desidera si addormenti la bambina. Il mio è un consiglio in generale, per la melatonina dovete comunque chiedere il parere del vostro pediatra che, a differenza di me, conosce bene la bambina e la sua condizione generale. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti