Bimba di due anni che reclama la poppata notturna

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 11/08/2020 Aggiornato il 11/08/2020

E' possibile che un bambino chieda il latte di notte, anche quando dovrebbe aver abbandonato l'abitudine da un pezzo, solo perché ha sete. Offrire dell'acqua potrebbe essere la soluzione.

Una domanda di: Ludovica
Mia figlia ha 2 anni e chiede insistentemente il latte durante la notte. Da un mese abbiamo deciso che era ora di togliere questa abitudine e da allora non abbiamo più dato il latte. L’abbiamo cullata e riaddormentata: due volte ha pianto per un’ora a intervalli di 10 minuti per cui alla fine abbiamo ceduto. Il fatto è che dopo più di un mese in cui non le diamo il
latte lei continua a svegliarsi piangendo volendo il latte. Pensavo che in una settimana avremmo risolto.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
mi permetta di scherzare un pochino: fare previsioni con i bambini rischia sempre di esporre a delusioni (pensava di risolvere in una settimana….). Mi viene il dubbio, dato che ci troviamo nella stagione calda, che la sua bimba si svegli perché ha sete. Direi di non trascurare questa ipotesi e, quindi, di provare a offrirle dell’acqua per vedere se la situazione migliora. Possibilmente provi a proporle il bicchiere, a due anni il biberon andrebbe infatti evitato e sostituito con la tazza anche per il latte bevuto durante il giorno. Di sera le proponga pasti leggeri, pochissime proteine, e quantità limitate anche di verdure (specialmente broccoli) perché si è osservato che favoriscono i risvegli notturni.
Una cena a base di cereali, ricotta e banana aiutano invece il sonno continuativo. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti