Bimba di due anni che rifiuta il latte

Professor Giorgio Longo A cura di Professor Giorgio Longo Pubblicato il 27/01/2020 Aggiornato il 27/01/2020

Non ha senso insistere con latte e yogurt se alla bambina il loro sapore non piace. Per sopperire alla mancanza di calcio nell'alimentazione c'è un'altra possibilità di solito ben accetta.

Una domanda di: Gianluca
Mia figlia di due anni fa fatica da circa sei mesi a prendere il latte. Siamo passati dal biberon alla tazza ma credo che a lei non piaccia proprio
il latte. Ne abbiamo provati vari ma rispetto alle quantità di prima (g 180) ora beve l’equivalente di due tazzine di caffè. Abbiamo provato anche con lo yogurt
ma nulla. La mozzarella a volte le causa diarrea. Potrebbe essere intollerante? Con quale altra fonte di calcio sopperisco?
Grazie.
Giorgio Longo
Giorgio Longo

Caro papà, mi sembra che lei stia parlando della mia nipotina, anche lei due anni e anche lei con la stessa avversione per il latte che dimostra di avere la sua bambina. Per un periodo mangiava lo yogurt ma poi neanche quello. No, non si tratta di intolleranza al latte, condizione molto rara a questa età e che non avrebbe come sintomo il rifiuto del latte. Più semplicemente il gusto del latte è per sua figlia sgradevole. Inutile insistere. L’unico elemento che può essere carente nell’alimentazione senza latte è il calcio, tuttavia c’è un modo facile per compensarla: basta abbondare con il formaggio grattugiato per condire pastasciutta e minestre, contando sul fatto che di solito il suo sapore è gradito ai bambini. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti