Bimba di due mesi con fontanella che si sta chiudendo

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 08/08/2022 Aggiornato il 08/08/2022

In caso di chiusura anticipata della fontanella, la circonferenza della testina va tenuta costantemente monitorata.

Una domanda di: Angelo
Sono un padre preoccupato per la piccola Giulia di due mesi, nata con la fontanella piccola che ora si sta chiudendo. Chiedo cosa devo fare, mi hanno detto al Sant’Orsola di Bologna di monitorare gni mese la circonferenza della testa, e poi? Vorrei delucidazioni per mettermi sereno. Si ringrazia. In attesa, cordiali saluti.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile papà, il consiglio di monitorare la circonferenza cranica per vedere che comunque cresca secondo i parametri dei centili è giustissimo. La preoccupazione può sorgere se la testa non si sviluppa oppure comincia a dilatarsi in senso orizzontale o si allunga in senso verticale, in quanto ci si troverebbe di fronte a una craniostenosi (malformazione del cranio) che potrebbe compromettere lo sviluppo del cervello. Ovviamente saranni i medici del centro dove è seguita questa piccina che vi indicheranno quali indagini effettuare (per esempio, ccografia, TC, fundus oculi), per capire come si evolve la situazione. Dovete quindi affidarvi a qualcuno di competente che vi dia fiducia, come mi sembra abbiate fatto rivolgendovi al Sant’Orsola di Bologna.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Piccolissimo che piange perché vuole stare in braccio

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non stupisce affatto che un bimbo di neppure due mesi smetta di piangere solo quando viene preso in braccio dalla madre. Spetta a quest'ultima trasmettergli l'affettuoso, rassicurante messaggio di esserci per lui sempre e comunque, anche quando è nella culla.   »

Fai la tua domanda agli specialisti