Bimba di quattro mesi che non guarda la mamma negli occhi mentre viene allattata

Dottoressa Angela Raimo A cura di Dottoressa Angela Raimo Pubblicato il 15/08/2022 Aggiornato il 15/08/2022

Non c'è da preoccuparsi se durante la poppata al seno un bambino non fissa nulla o è attratto da particolari diversi dagli occhi della mamma.

Una domanda di: Paola
Ho una bimba di 4 mesi. Da quando ha due mesi guarda le persone, sorride, interagisce, ma quando la allatto non mi guarda mai. Non mi ha mai guardata. Quando era più piccola guardava il seno, ora gioca con la mia maglia o con la mia mano, ma non mi guarda negli occhi. Potrebbe risentirne la relazione tra di noi? Pongo questa domanda perché ho notato che ha una preferenza nei confronti del padre.
Angela Raimo
Angela Raimo

Cara signora, probabilmente non le darò la risposta che si aspetta tuttavia ritengo mio dovere dirle quello che penso in relazione a quanto ha scritto. Io credo che il suo tono dell’umore abbia risentito della gravidanza e del parto e che l’arrivo di sua figlia l’abbia destabilizzata emotivamente. Il fatto che lei alluda a una preferenza per il padre nutrita da una bambina di appena quattro mesi credo possa essere espressione di un suo forte disagio emotivo che non può essere trascurato. Lo stesso vale per la sua preoccupazione circa il fatto che mentre viene allattata la bambina non la guarda: non c’è da preoccuparsi per questo, non significa nulla. Forse, cara mamma, lei è molto stanca, forse non dorme abbastanza di notte o si deve occupare di troppe cose oltre che della cura della sua bambina e di questo ne risente psicologicamente, comunque sia vorrei che venisse escluso che certe sensazioni che prova siano segnali di una depressione post partum. Sono solo ipotesi, perché non so nulla di lei e della sua situazione familiare. L’unica cosa di cui mi sento piuttosto sicura è che lei ha bisogno di aiuto. Se è d’accordo con questo mio pensiero, si rivolga pure alle ostetriche dell’ospedale in cui ha partorito spiegando come si sente: loro potranno aiutarla. Mi tenga aggiornata, se lo desidera. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti