Bimba di tre anni e mezzo che non “mangia niente”

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 26/04/2021 Aggiornato il 26/04/2021

Per favrore un rapporto equilibrato tra bambini e cibo, è buona regola non forzarli a mangiare e, allo stesso tempo, mostrare indifferenza quando respingono primi e pietanze che compaiono a tavola.

Una domanda di: Fenia
Vorrei chiedere un consiglio su come far mangiare la mia bambina di 3 anni e mezzo. Lei mangia solo latte con biscotti mattina e pomeriggio. A pranzo e cena mangia 4 yogurt e in giornata a volte patatine e cioccolata. Niente altro. Ho provato a convincerla a mangiare pasta, minestra, ma niente, piange e scappa. Da piccola mangiava minestre, dopo una caduta dove si è fatta male a un dente non ha più voluto mangiare niente. Non so più che fare. Come peso sta bene: 18 kg per un’altezza di 105 centimetri. Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
immagino che il latte la piccola lo assuma ancora col biberon: se così fosse, la prima regola, vista la sua età, è quella di passare a scodella e cucchiaio. Il latte va dunque servito in tazza con cornflakers o altri cereali.
Solo così si può invitare la bambina a smettere la suzione, sistema che molti bambini utilizzano per ingurgitare notevoli quantità di latte e sentirsi sazi. Se poi il problema persiste o se l’alimentazione rimane solo quella lattea, l’altro metodo per favorire un cambiamento è quello di lasciare che mangi da sola, con le sue manine, certo, evitando patatine e eccesso di cioccolato. Questi ultimi non dovrebbero neppure essere presi in considerazione, se non magari saltuariamente una piccola quantità di cioccolato. Punti invece su frutta o verdure tagliae a pezzetti che la bambina può portare alla bocca in autonomia. Se non ne vuole sapere, visto che il peso è buono, può optare per la totale indifferenza e lasciarla tranquillamente a bocca asciutta. Quando vorrà, le proponga i pasti che fate voi, ma senza forzature e soprattuttto senza farle sentire che vi ha in pugno grazie al cibo. In caso di difficoltà su tutti i fronti sarebbe utile una consulenza psicologica per capire, voi genitori, come fare i passi necessari a mettere pace a tavola, in tutti i sensi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti