Bimba di tre anni con la congiuntivite

Dottor Danilo Mazzacane A cura di Dottor Danilo Mazzacane Pubblicato il 18/12/2017 Aggiornato il 01/08/2018

E' molto importante, ai fini della cura, comprendere bene a cosa può essere dovuta la comparsa di secrezioni oculari gialle e appiccicose.

Una domanda di: Una mamma
Buongiorno, ho la bimba di 3 anni con la congiuntivite (ieri mattina aveva occhi tutti pieni di secrezioni gialle appiccicose) e la pediatra mi ha dato collirio Combitimor, da mettere 3 volte al giorno per 6 giorni, terapia che mi ha già dato altre volte in situazioni simili. Dopo un giorno già sembra praticamente guarita.
Volevo chiedere se è possibile ridurre un pochino la terapia, perchè a parte che metterle le gocce negli occhi è un incubo (!) e poi tempo fa parlando di questo con un oculista mi aveva detto che forse era eccessivo, grazie!
Danilo Mazzacane
Danilo Mazzacane

Cara mamma,
il collirio citato contiene un antibiotico e un cortisonico e sicuramente mi pare eccessivo come utilizzo per una congiuntivite di probabile origine batterica, oltretutto in età pediatrica.
Altrettanto difficile è una guarigione dopo un giorno di terapia. Pertanto occorre stabilire se si tratta realmente di una congiuntivite e di quale tipo.
Se insorta in coincidenza di una forma infiammatoria delle prime vie respiratorie (raffreddore), è utile il lavaggio nasale con soluzione fisiologica e la instillazione, nel fornice congiuntivale, di un collirio antibiotico per 4 volte al dì per almeno 6 giorni. Utile la pulizia delle palpebre, per rimuovere la secrezione,utilizzando le apposite salviette detergenti per uso pediatrico, che si trovano in farmacia. Se la problematica persiste è sicuramente necessaria una visita dell’oculista. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti