Bimbo che fa la pipì durante il sonnellino: che fare?

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 27/04/2020 Aggiornato il 27/04/2020

E' da considerarsi del tutto normale l'enuresi durante il sonno (anche pomeridiano), se il bambino ha solo tre anni. La soluzione più pratica è rappresentata dal mettergli il pannolino per dormire.

Una domanda di: Otilia
Vorrei chiedere un consiglio. Ho un bimbo che fra qualche giorno compie 3 anni e da quando stiamo isolati a causa del coronavirus ha iniziato a fare la pipì mentre dorme di pomeriggio. Di giorno è molto bravo avvisa sempre, mi sembra anche che passi troppo tempo tra due volte. Ho notato che si sveglia sempre con il pene eretto e poi subito gli scappa la pipì. Di notte li metto ancora il pannolino, qualche volta è asciutto e poi diverse volte è bagnato.
Il pannolino gliel’ho tolto dopo i 2 anni, a luglio l,anno scorso. Per la pipì è sempre stato bravo da subito, invece per la popò ci siamo riusciti solo questo inverno a causa di un brutto virus intestinale che gli aveva provocato un intolleranza al lattosio e tante scariche diarroiche. Cosa dovrei fare per aiutarlo?
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora, innanzi tutto desidero dirle che il suo bambino è davvero precoce, visto che è molto difficile raggiungere l’obiettivo di togliere il pannolino a due anni di età. Venendo alla sua domanda, se a pranzo questo bimbo beve regolarmente, assume frutta e verdura e se il suo sonno è profondo anche di pomeriggio, c’è senza dubbio da aspettarsi che si faccia la pipì addosso. Per scongiurare questa eventualità, provi a farlo urinare prima di metterlo a letto, ma non conti più di tanto nel risultato, suo figlio è oggettivamente ancora piccolo per avere il controllo della vescica ottimale che lei si aspetta. Penso che rimetetre il pannolino per il riposo pomeridiano possa essere un’idea, almeno per qualche mese ancora. controllo della vescica rischio di fare la pipì addosso è concreto. Di notte, l’enuresi a tre anni di età è quasi fisiologica, quindi sì al pannolino. Nessuna preoccupazione sul pene in erezione al risveglio, anche questo è del tutto normale. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Mi aiutate a togliergli il pannolino?

07/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Pazienza, perseveranza, leggerezza, disponibilità servono tutte quando arriva il momento di aiutarlo a dire addio al pannolino (anche per la cacca).   »

Timore per la vaccinazione antimeningite: è fondato?

05/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

La possibilità di poter vaccinare i propri bambini contro le malattie che potrebbero causare la loro morte è un enorme privilegio, purtroppo non sempre compreso in quanto in Italia vi è una cultura sanitaria insufficiente, nonostante il nostro SSN sia tra i migliori del mondo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti