Bimbo che piange in modo inconsolabile

Dottor Pietro Falco A cura di Dottor Pietro Falco Pubblicato il 27/12/2018 Aggiornato il 27/12/2018

Le crisi di pianto in un piccolissimo possono esprimere la presenza di un disturbo fisico, quindi rendono opportuna la visita pediatrica.

Una domanda di: Silvana
Il mio nipotino ha compiuto tre mesi ieri 25 /12/2018 e da tre giorni nel pomeriggio si sveglia strillando e non si calma neanche al seno.
Pietro Falco
Pietro Falco

Cara nonna,
è verosimile che si tratti di colichette, tuttavia non posso esprimermi senza avere la possibilità di visitare il bambino. In generale, quando un piccolino comincia a piangere all’improvviso bisogna prima di tutto stabilire se è subentrato uno specifico disturbo che gli arreca dolore, come potrebbe essere per esempio una otite o un’infezione delle vie urinarie (in questo caso potrebbe avvertire bruciore mentre fa pipì). E’ dunque d’obbligo che il pediatra lo visiti. Una volta esclusa la presenza di particolari problemi, si è autorizzai a pensare che si trovi alle prese appunto con una colichetta o che abbia più appetito del solito e che quindi sia opportuno offrirgli il seno più spesso. Spero di esserle stato d’aiuto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti