Bimbo con peduncolino sul collo

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 02/07/2021 Aggiornato il 02/07/2021

Un peduncolo presente alla nascita sul collo (o in prossimità dell'orecchio) costituisce solo un problema estetico, una volta escluso che sia correlato a malformazioni delle vie urinarie.

Una domanda di: Marco
Gentile dottoressa, volevo chiedere un’informazion:, mio figlio è nato con
un piccolo peduncolo sul collo destro. Da tutti i controlli effettuati non è emerso alcun collegamento con organi o altro, ma è
un’escrescenza di muscolo e pelle esterna. Ci hanno consigliato che si può
asportare tranquillamente, volevo sapere da lei, quanto tempo ci vorrà per
poter asportare questa escrescenza, poiché può dar fastidio al bambino e comunque
anche a livello estetico può essere un problema. Aspetto una sua risposta grazie mille!!!

Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Gentile papà,
da quello che vedo (a proposito, grazie della foto che mi ha inviato), il peduncolo del suo piccino sembra un residuo embrionale degli archi branchiali, strutture del feto (rilevabili dunque durante lo sviluppo in utero), precursori di molti degli organi presenti nella regione testa-collo. Più di frequente sono vicino all’orecchio e in questo caso sono chiamate “appendici pre-auricolari”. A fronte di queste escrescenze è sempre consigliato effettuare un’ecografia delle vie urinarie (rene compreso, ovviamnete) per escludere malformazioni associate, eventualità possibile. Una volta escluse nomalie delle vie urinarie, come nel vostro caso, il peduncolo non ha significato dal punto di vista medico, ma può diventare un problema se il bambino lo tocca, lo tira e lo irrita oppure, più semplicemente, non è contento di averlo. In questi casi, quindi anche solo se rappresenta un problema ti tipo estetico, si può senz’altro ricorrere all’intervento chirurgico, che non richiede ricovero. Il suo pediatra di famiglia saprà indirizzarla allo specialisti da riferimento. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti