Bimbo di 10 mesi che ha iniziato a svegliarsi di notte

Dottor Stefano Geraci A cura di Dottor Stefano Geraci Pubblicato il 19/04/2021 Aggiornato il 19/04/2021

L'arrivo dei primi dentini può rendere il bimbo irrequieto, interrompendo più volte il suo sonno notturno.

Una domanda di: Giuseppe
Salve,
le scrivo per una consulenza sul sonno notturno, mio figlio ha 10 mesi, compiuti il 9 Aprile. Ha dormito continuamente e
tranquillamente di notte fino agli 8 mesi, dopo di che sono iniziati una serie di risvegli notturni ingiustificati. Mio figlio si sveglia, piagnucola
un pochino, a volte si mette a dormire subito, a volte nelle braccia di mia
moglie, a volte nel nostro letto, e a volte sta sveglio per un paio d’ore.
Non riusciamo a capire la causa di questo, in quanto in famiglia non si
grida, non si urla e non c’è nervosismo. Mia moglie è rientrata a lavoro da
un paio di mesi il pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30. Il bimbo sta con mia
zia tranquillamente e poi con me quando torno da lavoro. C’è da dire che
stanno spuntando i 3 dentini superiori, quindi una causale ci può essere,
ma il bimbo è più nervoso di giorno, con ampia salivazione … di notte ha
questi risvegli continui che non riusciamo a gestire; mio figlio va a letto
alle 10.00/10.30 dopo l’ultima poppata. Sicuri di aver un gradito riscontro
e un gradito consiglio, attendo vostre considerazioni.
Stefano Geraci
Stefano Geraci

Gentile papà,
di sicuro la dentizione può giocare un suo ruolo nel nervosismo diurno del suo bambino e nei suoi risvegli notturni, come del resto lei ha già correttamente ipotizzato. In ogni caso, un controllo dal pediatra si impone quando si verificano cambiamenti relativi al sonno. Non mi dice nulla di quello che mangia a cena, perché a volte i risvegli possono essere collegati alla digestione rallentata da un’assunzione di troppo cibo o, al contrario, da un pasto molto frugale rispetto alle esigenze (ma questo non posso stabilirlo via Internet, ovviamente). Spero che nel frattempo la situazione sia migliorata. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti