Bimbo di 30 mesi che si sveglia di notte per andare nel lettone

Dottoressa Angela Raimo A cura di Dottoressa Angela Raimo Pubblicato il 01/12/2021 Aggiornato il 01/12/2021

E' inutile fare grandi ragionamenti per indurre un bambino di due anni e mezzo a dormire tutta notte. Quello che serve è solo armarsi di pazienza nella certezza che passerà.

Una domanda di: Monica
Sono mamma di un bimbo di due anni e mezzo e tra 15 giorni circa dovrebbe nascere la sorellina. Giulio è stato poco bene in questo ultimo periodo (influenze prese in asilo) e durante la notte vuole che gli stia vicino. Abbiamo una routine del sonno, si addormenta standogli vicino per una decina di minuti. Il problema è che si sveglia di notte, (2/3 volte), chiedendo la mia presenza, io lo aiuto a riaddormentarsi, ma poi inevitabilmente alle 3/4 di notte vuole venire nel lettone con noi genitori. Sto provando a spiegargli durante il giorno che la mamma è sempre con lui, che dorme nella stanza accanto, ma dopo 15 giorni vedo che comunque non fa una notte senza risvegli come capitava prima. Può essere che senta l’arrivo della sorellina e chieda solo la mia presenza? Oppure che altro posso fare? Grazie mille in anticipo per la cortese risposta e Le porgo cordiali saluti.
Angela Raimo
Angela Raimo

Gentile signora, creda tutto quello che descrive è assolutamente normale, anche se indubbiamente faticoso per lei che viene svegliata di notte. NOn si affanni a dare spiegazioni, Giulio ha solo due anni e mezzo, non se ne fa niente delle motivazioni da persona grande che lei gli espone per convincerlo a dormire. Di notte la chiama perché ha bisogno di mamma, di sentire la sua vicinanza, stupirebbe il contrario in un bimbo così piccolo. In più a breve arriverà la sorellina, e questo porterà di certo un po’ di scompiglio che Giulio avvertirà come minaccioso per sé, per il suo rapporto con la mamma. La invito a ricordare quanti anni ha Giulio: non sia indotta a pensare a lui come al bambino già grande perché è in arrivo un benbè, perché questo sì sarebbe un errore che potrebbe allontanare ancora di più il momento in cui Giulio non si sveglierà più di notte. Le faccio tantissimi auguri per la sua nuova maternità. Coraggio, l’aspettano sì tanta fatica e tante ore di sonno perse ma vedrà, ne varrà la pena eccome. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti