Bimbo di 4 mesi che cresce poco rispetto a prima

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 18/10/2019 Aggiornato il 18/10/2019

Non è infrequente che dal terzo mese compiuto il bambino inizi a introdurre meno latte e che quindi anche l'aumento di peso subisca un rallentamento.

Una domanda di: Nonna Giuliana
Ho un bel nipotino nato di due settimane anticipate, con un peso di Kg. 2,700. Viene allattato dalla mamma e fino a tre mesi è cresciuto molto bene, arrivando a pesare Kg. 5,350. In questo mese, però, non è cresciuto molto: è arrivato al 4° mese di vita aumentando solo 100 grammi. Viene sempre e solo allattato dalla mamma e la pediatra dice che non c’è da
preoccuparsi , ma la mamma e anch’io siamo preoccupate e non capiamo il perché di questo mancato aumento di peso. Tenga presente che il bimbo di
notte dorme dalle 6-7 ore circa , mentre di giorno dorme poco, ma va considerato che si è sempre comportato così. Ultimamente la mamma ha
ripreso a pesarlo più spesso, prima e dopo mangiato, appunrando che mangia circa 100 grammi per 5 pasti al giorno. Mi sa dire cosa succede, se va
bene così oppure c’è qualcosa da fare, cioè l’aggiunta di latte artificiale o di pappe o altro? Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora Giuliana,
all’età del suo nipotino molti bimbi crescono di meno di prima e sembra anche che succhino più svogliatamente di quanto non facessero nei primi mesi di vita. Poiché la pediatra curante ha valutato il piccolo senza riscontrare alcun tipo di problema direi di andare avanti così, eventualmente offrendogli il seno una volta in più al giorno, ma senza insistere (cioè se lo rifiuta, va assecondato). Se tra un mese l’aumento di peso dovesse continuare a essere modesto si può pensare all’opportunità di introdurre una prima pappa. L’introduzione dei primi alimenti diversi dal latte (lo svezzamento insomma)secondo le ultime linee guida può iniziare anche a 17 settimane, quando ci sono ragioni che giustifichino la scelta. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti