Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 16/05/2022 Aggiornato il 30/05/2022

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.

Una domanda di: Orgesa
Il mio piccolo ha un buchetto sopra il culetto, ormai ha sette mesi e la pediatra mi ha detto che il buchetto è chiuso, ma sono molto preoccupata, leggendo qua e là per la spina bifida occulta. Il buchetto non ha dato mai problemi né fuoriuscita di pus né comparsa di peletti. Cosa devo fare?
Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Gentile signora, buchetto sopra il culetto vuol dire probabilmente una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, come stabilito dalla pediatra che di sicuro ne sa di più del dottor Google. Naturalmente va valutato se ci sono particolari disrafismi (cioè anomalie) sacro-coccigei, come ciuffi di pelo o fistole o malformazioni vascolari, ma mi sembra che questa eventualità sia esclusa. La fossetta sacro-coccigea a fondo cieco è estremamente frequente e da sola non è segnale di nulla di preoccupante, non è correlata a nessuna anomalia. Il bambino ha già sette mesi, è seguito da una pediatra che non ha rilevato niente quindi non vedo la ragione delle sue proccupazioni. L’ecografia locale all’età del bambino è inutile, non può più rilevare eventuali problemi della colonna. La risonanza magnetica, che è l’indagine che si fa all’età di suo figlio (in sedazione) viene prescritta quando ve ne è una ragione, quando ci sono segnali di alalrme che la suggeriscono. Mi sembra di capire che la sua pediatra non ravveda la necessità di indagare (perché in realtà non c’è niente di sospetto) quindi direi di fidarsi di lei e di non cercare più nulla nel Web dove, mi creda, circolano pareri meno attendibili di quelli che può offrirle una laureata in medicina specializzata in pediatria quale è la sua pediatra. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti