Bimbo non molto alto

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/04/2018 Aggiornato il 17/04/2018

Il dato "statura" da solo ha poco valore. Va valutato infatti alla luce di altri parametri, come per esempio l'altezza presentata alla nascita e il ritmo di crescita dal primo mese di vita in avanti.

Una domanda di: Grazia
Salve, mio nipote ha due anni e sei mesi ed è alto 87 cm. Compriamo l’abbigliamento di due anni che giunge fino a 94 cm., pertanto, siamo preoccupati. Possiamo aiutarlo con integratori come il calcio? Grazie.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara nonna,
la valutazione dell’altezza come valore assoluto dice poco e ha invece senso sapere se è sempre stato piccolo di statura (cioè dalla nascita) o se solo ora sembra non crescere tanto. Bisogna inoltre valutare la sua statura in relazione a quella dei genitori.
In generale è utile una valutazione del bambino per decidere se serva o meno incidere sulla sua alimentazione e, quindi, sul suo appetito.
In prima battuta, comunque, di solito è meglio affrontare il problema proponendo al bambino un’alimentazione sana e ben bilanciata. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Leo Venturelli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti