Bruciore e dolore in apparenza senza causa

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 01/03/2018 Aggiornato il 01/03/2018

Un significativo fastidio avvertito dal bambino dopo essere andato in bagno va indagato anche attraverso l'esame delle feci.

Una domanda di: Monica M.
La mai bambina di 5 anni lamenta un dolore e bruciore all’ ano subito dopo aver
fatto la pipì/cacca e anche a volte solo appena seduta. Abbiamo pulito bene
la zona e applicato una crema Fitostimoline perché sembrava essere un eczema ma i sintomi sono rimasti. Abbiamo pensato anche agli
ossiuri ma non si vede nulla né sulle mutande né su di lei. Ne tanto meno
ci sono ragadi,anche se avverte un forte dolore quando viene toccata durante la detersione.
Possiamo fare qualcosa? (non è stitica).
Stefano Geraci
Stefano Geraci

Cara mamma,
posto che le consiglio senz’altro di far visitare la bambina dal pediatra in quanto la sola descrizione (anche se minuziosa) non può bastare a formulare una diagnosi, ritengo che sia da effettuare lo scotch test per scoprire gli ossiuri, non sempre visibili a occhio nudo durante il giorno. Il test consiste nell’applicare un pezzetto di nastro adesivo sull’ano della bambina: se ci sono gli ossiuri è probabile che almeno uno rimanga attaccato allo scotch. Lo applichi al mattino al risveglio, prima di lavare la bambina. E’ sufficiente toccare 4-5 volte la zona anale col nastro adesivo. Effettuerei anche un esame delle feci, sempre per escludere una parassitosi. Nel frattempo può controllare i sintomi applicando per qualche giorno sulla parte un velo sottile di crema all’idrocortisone. Anche per questo però si confronti con il suo pediatra. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti