Bruciore intimo in una bimba di otto anni

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 16/09/2020 Aggiornato il 16/09/2020

Può accadere di non riuscire a individuare con sicurezza l'origine di un bruciore post-minzione, ma il sintomo può comunque essere controllato.

Una domanda di: Angela
Scrivo per mia figlia che ha 8 anni e mezzo. Da circa 4 soffre di bruciori alla vagina dopo aver urinato. Abbiamo fatto analisi delle urine
tampone vaginale urinocoltura visita ginecologica visita dermatologica e anche visita urologica non siamo venuti a capo di niente. Abbiamo usato di
tutto cortisone idrocortisone acido ialuronico di tutto. Dopodiché mi sono accorta che vicino al clitoride un po’ più in basso ha una piccola ragade che quindi le brucia quando fa la pipì. Come posso comportarmi? Che esami ancora devo fare da che cosa è dovuto questo problema? Non utilizziamo più detergenti. Grazie.

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
il fatto che il problema duri da 4 anni fa ormai pensare a una situazione cronica. Anche le indagini e visite numerose eseguite toglierebbero i dubbi circa la possibilità che tutto sia riconducibile a un’infezione delle vie urinarie. Io penso che bisognerebbe fare seguire la bambina da un centro o da uno specialista che si occupi di problemi uro-genitali pediatrici. Potrebbe aiutare a individuare la causa o, se questo non fosse possibile, comunque a tenere sotto controllo i sintomi. Esami di uro-dinamica potrebbero servire per escludere un gocciolamento post minzionale che manterrebbe sempre umida e irritata la mucosa dell’area vulvare. L’aver trovato una piccola ulcera in zona vulvare giustifica il bruciore attuale ma mi stupirebbe pensare che l’ulceretta sia presente da 4 anni. Toccature locali di iodopovidone possono risolvere il problema della lesione. l’igiene intima deve essere accurata anche dopo ogni minzione: sì dunque ai lavaggi con acqua e sapone delicato a Ph acido (si faccia consigliare dal suo farmacista di fiducia). Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che di notte vuole la mamma

25/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che un bambino molto piccolo desideri avere la mamma accanto anche al momento della nanna e la reclami nel corso della notte: sarebbe più singolare se non avvenisse.   »

Distacco amniocoriale: serve il riposo assoluto?

23/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Il riposo assoluto non solo è inutile per favorire il proseguimento della gravidanza ma può addirittura aprire la strada a grossi problemi.   »

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Fai la tua domanda agli specialisti