Cambio di latte, cambio di ritmo di evacuazione

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 20/09/2021 Aggiornato il 20/09/2021

Se un latte assicura una migliore funzionalità dell'intestino rispetto a un altro conviene continuare a usarlo.

Una domanda di: Gabriella
Buongiorno, ho cambiato a mia figlia di un mese e mezzo il latte passando da
Humana a Nipiol in quanto il primo contiene olio di palma, ma ho notato che
è diventata stitica e che da oltre un giorno non evacua,
prima con Humana evacuava dalle 3 alle 4 volte al giorno, posso tornare
nuovamente ad Humana senza che questo possa comportare uno scombussolamento
della bambina? Ma soprattutto una volta reintrodotto Humana la questione
stitichezza si risolve o ho creato qualche problema?

Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
riprenda senz’altro il latte iniziale che, da come dice, garantisce una evacuazione migliore.
Non ci dovrebbero essere problemi. In generale meglio comunque condividere le strategie alimentari col proprio pediatra di fiducia e non agire solo di propria iniziativa, soprattutto nei primissimi mesi di vita. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti